Festa Pesatura delle “Fave di Carpino” il 22 Lug 2017

luglio 15th, 2017

Anche quest’anno, avrà luogo la Festa Pesatura delle “Fave di Carpino“, evento organizzato dall’associazione produttori della “Fave di Carpino” e la Condotta Slow Food Gargano Nord.

 

Pesature delle “Fave di Carpino” il 22 Luglio 2017

 

L’evento è organizzato da tutti i Produttori di “Fave di Carpino” presso L’Agriturismo L’Oasi in Carpino.

Per contatti diretti contattare la Sig.ra Maria Antonietta 392 1195508

 

ITALY ON MY MIND – Paola Bacchia

maggio 31st, 2017

TWO WEEKS IN PUGLIA – PART 2, THE GARGANO

There are parts of the Adriatic coastline that I know very little about; the Gargano Peninsula in the northern part of Puglia was just one example. I had never heard of it and I was even unsure of how to pronounce it (tip: the accent is on the second “a” not on the first one). My friend Joe told me about the Gargano when we met one morning for coffee and cake at the Mediterranean Supermarket in Brunswick. He is from the Gargano and passionate about the area. He described its uniqueness, the beautiful coastline and waters, the towns of Rodi, Vico, Manfredonia, Vieste, Gargano, Peschici and the typical foods that are made there as I took notes. He implored me to try Caciocavallo podolico (a local cheese) and gave me the details of his friend Maria Antonietta who grows the Carpino broad bean (fava bean), which has its own Slow Food Presidium.

We arrived in the Gargano from the south after a week of cooking in Otranto, driving along the coast, past olive groves and artichoke plantations. White walled towns dotted the landscape on our left, and the blue Adriatic Sea was on our right. The Gargano peninsula is often missed by visitors as it is not on the way to anywhere, but a destination in itself. I hope you will see from some of the highlights of my week there that it is well worth getting off the main road and spending time on this beautiful peninsula.

I booked the stunning Villa Manganaro for three of our nights on the Gargano as a base for exploring the southern part: a pink villa built in 1850 sitting among olive trees, with a terrace that has an unimpeded view of the Adriatic Sea. The owner Lucilla told me that the turrets on either side of the entrance were for guards to put their rifles into, to protect the property. Lucilla took us on a tour of the house (as no-one else was staying there at the time) and one of the rooms had black and white hand-painted tiles, all different depicting scenes from Greek mythology – very rare and they were recently individually photographed for a book.

We drove to the town of Vieste, on the tip of the peninsula. It looked like it would be a buzzing town in summer, with sandy beaches and rows of beach clubs. It is well worth walking through the town to get to the coastal view from some of the terraces (the photo at the start of this post is taken from one of these). We ate at Ristorante al Dragone, which is set into a cave. Highlights include squid ink pasta and a hazelnut semifreddo drenched in chocolate that I am still thinking about.

The town of Monte Sant’Angelo is set on a hill, looking out to the southern coast of the Gargano peninsula; be prepared for steep zig-zagging roads to get to it. It is frequently visited by pilgrims, as it is believed that Saint Michael appeared there several times in the 11th century. Although we didn’t spot any angels, there were plenty of priests and somewhat surprisingly, snow, when we drove in. We sought refuge in Ristorante al Medioevo, a restaurant serving traditional dishes with a twist. A highlight was the orecchiette pasta served with lamb, tomatoes and rocket from the Gargano, a particularly peppery salad green with spear-shaped leaves.

The fresh food market in Manfredonia was lively, loud and lots of fun. Sellers took great amusement in the fact that I was taking photos: some yelled at me, others posed and smiled and others just laughed. The produce was fresh and seasonal: there was plenty of fish, greens like broccoli rabe and chicory and bunches of asparagus.

Our next accomodation in the Gargano was in Vico, a medieval village on the other side of Mount Gargano and closer to the Northern coast. We were staying in the historic centre of town, a picturesque spot but it was early in the tourist season and unseasonably cold so quite empty. We took refuge from the cold in the only open restaurant, Osteria da Miky. The owners not only served a huge spread of home made food (we’d only asked for a glass of red wine and a snack), they also sat down for a chat, poured more wine then brought out their homemade liqueur. We were also taken on a tour of the restaurant (which was over several levels) – it has a courtyard that would be just beautiful in summer.

It was clear and warm on the day we drove to Peschici along the northern coast of the Gargano. The coast road had spectacular views and we could almost see the Tremiti Islands from the coast (sadly we couldn’t get there as there were no boats running on that day). Peschici is a gorgeous sunny town with white houses lining the bay, sandy beaches and on the day we were there, there were street stalls in town selling fresh. I bought a caciocavallo (the cheese Joe had been talking me about) from a young man who had opened shop from the back of his van. He was also selling cacioricotta, ricotta and mozzarella; the lady standing next to me told me it was made with the milk from the cows owned by the family, not too far from Peschici.

I went to visit Joe’s friend Maria Antonietta and spent a few hours with her and her husband Michele at their farm at Carpino, learning about the particular fava bean that they grow called Fava di Carpino – a small, delicate bean that is used dry (rather than fresh). Maria Antonietta went into great detail explaining the traditional harvesting method that includes: cutting the plants with a scythe; tying them in bundles to be dried in the sun; then at the festa delle pesature in July, the dried plants are crushed by horses’ hooves, separating the beans, which are then collected, allowing the dried plant to be carried away by the wind. She also made me a plate of fave e cicoria (fava beans and chicory, a vegan and very filling dish that is somewhere between a soup and a puree’), dressed with her own Cannarozzi organic extra virgin olive oil – it was absolutely delicious. She gave me a bottle of oil to take with me (that I used for the rest of the trip – dousing it on everything I prepared in the apartments we were staying) and some dried fava beans so I could make my own fave e cicoria (which I did, to much fanfare from Mark).

Fava Beans and Chicory, a vegan dish

La Truffa è sempre in agguato!!!!! ma cambia il nome.

maggio 22nd, 2017

Due giorni fa il 20 Maggio 2017, da MODENA,  ci scrive un Pasticcere raccontandoci la sua esperienza.

Modulo E-Mail da oliocannarozzi.com
***********************************Data:           20. May 2017, 16:51
Nome :          Nicolò
Email :         mailto: xxxxxxx@xxxxxxxxxxxx
Citta’ :        Modena
Tel. :
Testo :         CASO LISA PALMIERI
Ciao è capitata anche a noi una truffa del genere, che ovviamente abbiamo scoperto perchè non avevano foto ecc, come nel vostro caso.
Vi segnalo anche i questo indirizzo: alfboldi@mail.com che si è scordato tra l\’altro che ci aveva già provato e mi ha mandato la stessa mail con le stesse richieste…
Nei miei prodotti ci sarebbero stati un capello lungo e dei pezzi di plastica…Voi come avete agito?Grazie milleNicolò Xxxxxxxi

 Noi rispondiamo al Pasticcere:

Ciao, dopo che ha minacciato di farci una cattiva pubblicità mi ha mandato a quel paese …
allora ho pubblicato l’accaduto su facebook e sul nostro blog così ho anticipato ogni sua mossa.
Siamo in tantissimi, qualcuno si è rivolto alla polizia postale, qualcun altro a Striscia la Notizia.
Tanti, ci hanno rimesso merce e trasporto perché hanno inviato dei prodotti al suo indirizzo in Inghilterra ( 183 OAKLEY ROAD LUTON LU49QD ENGLAND ).
Ormai ci ridiamo sopra e guardiamo con sospetto ogni nuovo potenziale cliente.
Buona serata e buon lavoro,

Maria Antonietta e Michele Cannarozzi

 


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.


 Il 22 Maggio 2017, questa volta da Ferentino in provincia di Frosinone (Lazio), ci scrive un’azienda  Casearia.

 

Massimo @xxxxxxxxxxxxx   xxxxxxaruba.it 

14:49 (8 ore fa)

info

Buongiorno,

ho visto che sul vostro sito pubblicate email ricevute da fantomatiche persone che hanno trovato corpi estranei nei prodotti.
Anche noi abbiamo avuto ricevuto le stesse email, con lo stesso modus operandi e se volete postarle sul sito siamo contenti di inoltrarvele.
Questa volta il mittente è un tale ALF BOLDI mentre l’indirizzo dove vuole farsi consegnare l’eventuale merce è sempre lo stesso.
Lo aggiungo:  183 OAKLEY ROAD LUTON LU49QD ENGLAND
Un cordiale saluto,

Massimo xxxxxxe

Cordialmente, Best regards, Cordialement, Saludos cordiales, Mit besten Grüßen,
敬具, 最好的问候, 안부, مع أطيب التحيات

 


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



Ieri 24 Maggio 2017, ci scrive un Pastificio di SORI in provincia di GENOVA. Anche loro hanno avuto la stessa richiesta, qui sotto la pubblichiamo, questa volta però con il nome di Cosimo Bocchino.

 

Paxxxxx <xxxxxxxx@xxxxxxx.it>

24 mag (1 giorno fa)

info

Buongiorno,

sono lxxxx cxxxxxx del pastificio xxxxxxxxx di sori e
anche noi siamo stati contattati dal Sig. Bocchino (cosimobocchino@gmail.com) e circa un’anno fa dalla Sig.ra Lisa Palmieri (lisasandrapalmieri@icloud.com), la metodologia è sempre la solita dopo aver riscontrato un problema nel prodotto richiedono immediatamente di inviare della merce in UK, dove risiedono, senza dare indicazioni per quanto riguarda lotti, modalità di acquisto ecc, minacciando di pubblicare online o su giornali l’accaduto.
Sotto le ultime email ricevute dal Sig. Bocchino:
Inizio messaggio inoltrato:

 

Da: Cosimo Bocchino <cosimobocchino@gmail.com>
Oggetto: Re: Vermi sullaqua
Data: 22 maggio 2017 17:42:53 CEST
A: Info Pastificio xxxxxxxx <xxxxxxx@xxx>

Quando è successo l’incidente o buttato tutto domani lo devo publicarlo

Sent from my iPad

On 22 May 2017, at 14:05, Info Pastificio xxxxxxxxxxxx <xxxxxxxxx@xxxxxxxxxxxx> wrote:

Buongiorno sig. Bocchino,

La ringrazio per la sua segnalazione, che vorremmo approfondire e per questo necessitiamo di maggiori dettagli.
Le chiedo la gentilezza di segnalarmi il nome del prodotto, la tipologia di confezione, la data di scadenza ed il relativo lotto, inoltre ci sarebbe utile sapere dove lo ha acquistato.
In attesa, porgiamo cordiali saluti.
Pastificio xxxxxxxx
xxxxxxxx@xxxxxxxxxxxx

Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



Il 3 Giugno 2017, da FANO (PU),  ci scrive la proprietaria di un BISCOTTIFICIO Artigianale.

info@lxxxxxxxxx.it

3 giu (2 giorni fa)

info
Modulo E-Mail da oliocannarozzi.com
***********************************Data:           03. Jun 2017, 11:57
Nome :          Susanna Cxxxxxx
Email :         mailto:xxxxx@xxxxxxx.it
Citta’ :        Fano
Tel. :          xxxxxxxxxxxxx
Testo :         Buongiorno, sono la titolare de La Gxxxxxxa xxxxxxxx di Fano e oggi sono stata vittima di un tentativo di truffa da parte del sig. Alf Boldi. Ho visto che ne avete parlato nel vostro blog e vi ringrazio per avermi aiutato a capire che si trattava di un raggiro.
Se può essere di utilità copio qui sotto le mail che ci siamo scambiati, a partire dall\’ultima.
Sig. Boldi,
non ci è voluto molto a scoprire che questo di contattare le aziende che producono prodotti alimentari minacciando di fare una cattiva pubblicità è un suo vizietto. Ho provveduto già io a pubblicare l\’accaduto sulla mia pagina facebook e mi aggiungerò alla lunga lista di persone che in rete stanno già parlando di lei. E le do un consiglio. Se le piacciono tanto i prodotti italiani trovi qualche bel negozio ben fornito e li acquisti, non provi ad averli con questi squallidi mezzucci perché comunque poi si scoprono. La informo inoltre che provvederò a darne comunicazione alla polizia postale.
Salutixxxxxxxxxxxx  di Susanna Cxxxxxxxxe c.
Via xxxxxxx Fxxx d xxxxx xxb
xxxxxxxxxxxxx xxxxx   xxxxxx
xxx  x x x x xx xxxxxxx   x x5
61xxxxx Fano PUTel. e fax 0721 xxxx xxxxxx
Cell. xxxx xxxxxxxx

xxxx    xxxxx


Pubblichiamo lo scambio di mail avvenuto tra il proprietario del biscottificio ed il truffatore:

—–Messaggio originale—–
Da: Alf Boldi [mailto:alfboldi@mail.com]
Inviato: sabato 3 giugno 2017 10:51
A: Susanna Cxxxxxxxx <xxxxx@xxxxxxxxxxx>
Oggetto: Re: La xxxx xxxx \”Capello lungo\”Guardate mia figlia e stata in Italy con la macchina e girata l\’Italia quindi non si ricorda esattamente doveSent using the mail.com mail appOn 03/06/2017 at 09:48, Susanna Cxxxxxxxxx wrote:> Può dirmi almeno in che città ha acquistato i nostri biscotti?
> Grazie
>
> Il 03 Giu 2017 10:46, \”Alf Boldi\” <alfboldi@mail.com> ha scritto:
>
> >  Quando e successo lincidente o buttato tutto adesso non o niente
> > più mi dispiace moltissimo fate a piacere vostro
> >
> > Sent using the mail.com mail app
> >
> > On 03/06/2017 at 09:38, Susanna Cxxxxxxxx wrote:
> >
> > > Mi scusi, non mi ha detto che biscotti vorrebbe avere. Mi può
> > > anche dire dove ha comperato i nostri biscotti? E se ha ancora la
> > > scatola vorrei
> > avere
> > > il numero di lotto. Grazie.
> > > Cordialmente
> > >
> > > Susanna Cxxxxxxxxx
> > >
> > > Il 03 Giu 2017 10:24, \”Alf Boldi\” <alfboldi@mail.com> ha scritto:
> > >
> > > > Ok grazie mille A BOLDI 183 OAKLEY ROAD LUTON LU49QD ENGLAND
> > > >
> > > > Sent using the mail.com mail app
> > > >
> > > > On 03/06/2017 at 08:44, Susanna Cxxxxxxxxx wrote:
> > > >
> > > > > Buongiorno,
> > > > > Sono davvero desolata che sia successa una cosa del genere.
> > > > > Mettiamo
> > in
> > > > > atto tutte le procedure per evitare che accadano inconvenienti
> > > > > di
> > questo
> > > > > tipo: indossiamo tutti gli indumenti da lavoro, cuffiette
> > > > > comprese,
> > prima
> > > > > di accedere al laboratorio e prestiamo molta attenzione al
> > > > > fatto di
> > non
> > > > > avere \”capelli volanti\” addosso. Ma evidentemente in questo
> > > > > caso
> > qualcosa
> > > > > ci è sfuggito. Facciamo di tutto per essere perfetti,
> > > > > l\’accuratezza
> > del
> > > > > processo produttivo è un nostro punto di forza, ma non sempre
> > > > > ci si
> > > > riesce.
> > > > > La ringrazio per avermelo fatto sapere perché così da ora in
> > > > > poi moltiplicheremo i nostri controlli. Mi faccia cortesemente
> > > > > sapere che biscotti aveva acquistato e il suo indirizzo,
> > > > > affinché possa
> > fargliene
> > > > > avere due nuove scatole. Se ha ancora la scatola mi può
> > > > > indicare il
> > > > numero
> > > > > di lotto per favore?
> > > > > Mi scuso immensamente e spero che possa continuare ad
> > > > > apprezzare i
> > nostri
> > > > > biscotti.
> > > > > Un cordiale saluto
> > > > >
> > > > > Susanna Cxxxxxxxxxx
> > > > >
> > > > > Il 03 Giu 2017 09:22, \”Alf\” <xxxxxxxxxxx@xxxxxxxxxxxxxxx> ha
> > scritto:
> > > > >
> > > > > > Da: Alf <alfboldi@mail.com>
> > > > > > Oggetto: Capello lungo
> > > > > >
> > > > > > Email:
> > > > > > alfboldi@mail.com
> > > > > >
> > > > > > Oggetto: Capello lungo
> > > > > >
> > > > > > Corpo del messaggio:
> > > > > > Sono davvero rammaricato a dovervi comunicare che nel
> > > > > > mangiare i
> > > > biscotti
> > > > > > mi o trovata in bocca un capello lungo ovviamente era cotto
> > > > > > dentro
> > mi
> > > > > > dispiace molto per voi quando eshe fuori una cosa di questo
> > > > > > genere
> > io
> > > > > > personalmente vorrei sapere come e successo prima di
> > > > > > publicarlo
> > > > > >
> > > > > > —
> > > > > > Questa e-mail è stata inviata da un modulo di contatto su La
> > > > > > Golosa Officina (www.xxxxxxxxxxxx.it)
> > > > > >
> > > > > >
> > > >
> >

Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



Il 13 Giugno 2017, da COSSATO (BI),  ci scrive una famosa Pasticceria.

Pasticceria xxxxxxxx @xxxxxro.it

09:20 (12 ore fa)

info

 

Egregio Sig.r Cannarozzi
Come da accordi telefonici, Le invio la documentazione del nostro accaduto.
Siamo a disposizione per qualsiasi informazione
Con l’occasione
porgo distinti saluti
xxxxxxxa x.xxxxxxx

Pubblichiamo lo scambio di mail avvenuto tra il proprietario della pasticceria ed il truffatore:

—–Messaggio originale—– From: Pasticceria xxxxxxxxx
Sent: Tuesday, June 13, 2017 4:40 PM
To: Lisa Palmieri
Subject: Re: Capello lungoatt Sig ra Palmieri LisaDal  momento che la Sua segnalazione non è sufficientemente dettagliata in
quanto non fornisce luogo di acquisto data , e lotto di produzione ,e le Sue
generalità, la Sua segnalazione non puo’ essere considerata un reclamo e
pertanto quello che mi sta scrivendo verra’ passato alle Autorita’
competenti Polizia Postale.Questo per scoraggiare e prevenire pratiche
diffamatorie nei nostri confronti.Distinti Saluti

—–Messaggio originale—– From: Lisa Palmieri
Sent: Tuesday, June 13, 2017 2:41 PM
To: Pasticceria Pezzaro
Subject: Re: Capello lungoDomani lo devo publicarloSent from my iPad

On 13 Jun 2017, at 08:08, Pasticceria Pezzato <xxxx@xxxxxxx.it> wrote:

Att sig ra Palmieri

Mi scuso se le rispondo in ritardo ma ho letto solo oggi. Vorremmo sapere in quale punto vendita ha acquistato i brutti e buoni per la Nostra tracciabilita’.
Le chiedo gentilmente se può contattarci direttamente  tel 015xxxxxxxxx .

Distinti saluti


—-Messaggio originale—– From: Lisa Palmieri
Sent: Monday, June 12, 2017 9:28 PM
To: xxxxxx@xxxxxxxx.it
Subject: Re: Capello lungoDomani giornaleSent from my iPad

On 12 Jun 2017, at 17:29, Lisa Palmieri <lisasandrapalmieri@icloud.com> wrote:

Sono davvero rammaricato a dovervi comunicare che nel mangiare i brutti ma buoni mi o trovata in bocca un capello lungo ovviamente era cotto dentro mi dispiace molto per voi quando eshe fuori una cosa di questo genere io personalmente vorrei sapere come e successo prima di publicarlo


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



 

Il 18 Luglio 2017, da Venasca (CN),  ci scrive una esperto Casaro.

Caseificio XXXXXXXX XXX info@XXXXXXXXXta.com tramite aruba.it

18 lug (7 giorni fa)
a info

 

Buongiorno, a seguito di varie email che ho ricevuto da una certa lisa palmieri, poi Alessandra palmieri mi sono messa a fare delle ricerche e mi sono imbattuta nel vostro blog.

Ho un caseificio in provincia di cuneo e queste mail le ho ricevute nel 2015 e nel 2016.

I primi di giugno di quest’anno ho ricevuto una mail simile sempre dall’inghilterra da un certo cosimo bocchino, se andate a vedere il profilo facebook di questa persona è amico di Alessandra palmieri, quindi è di nuovo un’altra truffa. Sono contenta di aver trovato altre aziende che hanno reso pubblica questa cosa.

Cordiali saluti.

EXXXXXXXXXXa


PER MOTIVI DI TEMPO, LE PROSSIME E-MAIL CHE RICEVEREMO, VERRANNO PUBBLICATE CON GLI INDIRIZZI DEI MITTENTI NON FILTRATI. QUESTO PERMETTERA’ CHIUNQUE AVERE UN RISCONTRO DIRETTO.



 

 

 

 

 

 


Azienda Selezionata Progetto Olio Slow Food

maggio 14th, 2017

Progetto Olio, uno strumento per raccontare le tematiche legate al mondo dell’olio e per dare il giusto risalto al lavoro che quotidianamente i produttori fanno per salvaguardare lo straordinario patrimonio che è rappresentato dall’olivicoltura italiana.

Slow Food Italia e Slow Food Editore in occasione dell’annata olearia 2016-2017 hanno deciso di dar vita a questa sezione dove sono pubblicati i risultati delle degustazioni con l’elenco dei produttori selezionati e la segnalazione degli oli migliori. Con il simbolo della Chiocciola si evidenziano le aziende che meglio interpretano i valori organolettici, territoriali e ambientali in sintonia con la filosofia di Slow Food.

Fonte Slow Food

La raccolta delle Olive anno 2016-2017

novembre 15th, 2016

Si illustrano alcune fasi della raccolta delle olive.
Con grande dedizione, qui in  Azienda a Carpino “Città dell’Olio”,  Michele CANNAROZZI produce e confeziona un olio extravergine di Oliva Biologico di qualità superiore.
Possiamo spedire direttamente a casa vostra.

Chiamateci subito al Cell: 392 1195508

Raccolta olive degli ulivi secolari Oliocannarozzi.com

Raccolta olive da ulivi secolari. www.oliocannarozzi.com

Olive appena raccolte. www.oliocannarozzi.com

Olive appena raccolte. www.oliocannarozzi.com

La Truffa è sempre in agguato!!! continua

ottobre 25th, 2016

Oggi 25 Ottobre 2016 da Como ci scrive un celebre Pasticcere.

Pasticceria xxxxx info@pasticceriaxxxxxx.com tramite aruba.it 

 

 
Buongiorno Signori, mi è arrivata questa mail, facendo una ricerca ho
trovato che anche voi avete avuto la stessa mail, ….devo stare
tranquillo?, stavo  già interpellato il mio consulente ASL, l’avvocato, e
l’assicurazione.
Siccome insegno pasticceria  in una scuola professionale di Como, stamattina
avevo lezione e ho avuto modo di confrontarmi con alcuni miei colleghi, mi
facevano notare che era scritta in un italiano poco corretto, senza spiegare
nulla dell’accaduto, questo ha permesso di guadagnare tempo, d’impulso
stamattina stavo rispondendo, meno male che ho preso tempo.
Io comunque farò una denuncia, e lo farò presente alla nostra associazione
di categoria.
Cordialità
Paolo xxxxx  xxxxxx
COMO

 Quanto segue è la e-mail ricevuta dal pasticcere:

A seguire il messaggio:—–Messaggio originale—–
Da: Lisa Palmieri [mailto:lisasandrapalmieri@icloud.com]
Inviato: lunedì 24 ottobre 2016 21:30
A: xxxxxx@xxxxxxxxxx.com
Oggetto: FerroSent from my iPad o inghiottita un pezzetto di ferro mangiando i vostri
biscotti lo finita in ospedale prima di metterlo sul giornale internet e
newsletter vorrei sapere

Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.


Oggi 8 Dicembre 2016, dal web continuano a scriverci, questa volta una Panettiera dalla Svizzera.
Pubblico la mail per intera:

Modulo E-Mail da oliocannarozzi.com
***********************************

Data:           08. Dec 2016, 18:14
Nome :          Cxxxxxxxxxx Renata
Email :         mailto:ixxxxxxc@xxxxxxxx.ch
Citta’ :        CH-Orselina
Tel. :
Testo :         buona sera dalla Svizzera,
ho letto il vostro Blog sulla sig.ra Palmieri. Anche noi abbiamo avuto contatto con la sig.ra in gennaio 2016. E adesso ci scrive un sig. Pietro Baldi sempre con le stesse accuse, prima l\’unghia e adesso un capello. Sembra che hanno lo stesso indirizzo e forse è la stessa persona. Vi ringrazio di averlo pubblicato.
Distinti saluti
Renata cxxxxxxxxxxx

 


Noi rispondiamo alla Signora Renata:

Salve, ci hanno scritto in tantissimi dall’Italia e dall’estero, USA compresi.

La sua mail è molto importante perché adesso c’è il cambio del nome,
per questo vorrei chiederle se possiamo inserire la sua mail nel nostro blog.
Grazie, buon lavoro e buone feste, Maria Antonietta

 


La Signora Renata ci dice:

Buona sera sig.ra
volontieri potete mettere la nostra mail sul vostro Blog. Questo é l’indirizzi di “Pietro Baldi”    pietrobaldi@dr.com
Anche a voi buon lavoro e buone feste
Renata Cxxxxxxxxxx


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.


Ieri 27 Aprile 20017, un famoso Salumiere dalla provincia di UDINE ci scrive.

xx  xxxxxxx Salumerie – Dxxxxxx@xxxxxxx.com tramite grxxxxxxxx.onmicrosoft.com 

27 apr (1 giorno fa)

info
Buongiorno, ho letto le vostre segnalazioni sul blog, questo ci hanno concesso di risparmiare molto tempo.
Ringraziandovi per le segnalazioni inoltro anche quanto accaduto a noi.
Cordiali Saluti.

Noi rispondiamo al famoso Salumiere:

Az. Agr. Cannarozzi <info@oliocannarozzi.com>

20:20 (22 ore fa)

Salve, buona sera.

Sono molte le persone a scriverci riguardo il nostro blog che risulta essere di grande aiuto.
Se ci date il consenso, cancellando tutti i Vostri indirizzi e numeri telefonici, siamo disponibili a pubblicare anche la vostra corrispondenza.
Saluti e buon lavoro.
Michele

Ora pubblichiamo la mail della Lisa Sandra PALMIERI al famoso Salumiere:

 >> —–Messaggio originale—–
>> Da: Lisa Palmieri [mailto:lisasandrapalmieri@icloud.com]
>> Inviato: martedì 25 aprile 2017 12:28
>> A: Ordini_PIT
>> Oggetto: Capello lungo
>>
>> Sent from my iPad.
Sono davvero rammaricato a dovervi comunicare che nel mangiare i salsicia da sugo mi o trovata in bocca un capello lungo ovviamente era cotto dentro mi dispiace molto per voi quando eshe fuori una cosa di questo genere io personalmente vorrei sapere come e successo prima di publicarlo grazie mille

Il Salumiere risponde:

>> On 26 Apr 2017, at 06:24, Lxxxxxxxxxxxxxxxxxxx – Deniis <xxxxxxxxxx@xxxxxxxxxxx> wrote:
>>
>> Buongiorno,
>> al fine di attivare le opportune procedure di verifica aziendali necessitiamo di alcune informazioni fondamentali:
>> – numero di lotto
>> – data di scadenza
>> – punto vendita di acquisto del prodotto.
>> Cordiali Saluti.


la risposta della Lisa Sandra PALMIERI al Salumiere:

—–Messaggio originale—–
> Da: Lisa Palmieri [mailto:lisasandrapalmieri@icloud.com]
> Inviato: mercoledì 26 aprile 2017 10:00
> A: La Vxxxxxxxxxxx – Deniis
> Oggetto: Re: R: Capello lungo
>
> Quando e successo lincidente o buttato tutto mi dispiace il capello era propio dentro
>
> Sent from my iPad


Il Salumiere risponde ancora:

> On 26 Apr 2017, at 09:05, Lxx Vxxxxxx Salumerie – Deniis <xxxxxxxxx@xxxxxxxxxxxxx> wrote:
>
> Spiacenti ma se non mi indica il punto vendita in cui ha acquistato la confezione saremo costretti ad archiviare la sua segnalazione.


Lisa Sandra PALMIERI risponde al Salumiere dicendo:

—–Messaggio originale—–
Da: Lisa Palmieri [mailto:lisasandrapalmieri@icloud.com]
Inviato: mercoledì 26 aprile 2017 10:08
A: Lxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx – Deniis
Oggetto: Re: R: R: Capello lungo

Ok io domani lo devo publicarlo e il mio dovere

 


Il Salumiere, con grande saggezza risponde:

—–Messaggio originale—–
Da: Lxx  Xxxxxxx Salumerie – Dxxxxxs
Inviato: mercoledì 26 aprile 2017 10:10
A: ‘Lisa Palmieri’
Cc: Salumificio Pxxxxxxx- Glxxxxxx; Lxxx xxxxx  Salumexxx – Vxxxxxx

Oggetto: R: R: R: Capello lungo

Noi oggi andiamo alla polizia postale, viste le numerose segnalazioni di truffa a suo nome.


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



3 Maggio 20017, da Oriolo Romano – VITERBO –  per condividere la loro esperienza negativa ci  scrive un biscottificio artigianale.

 

txxxxxxxxxxxxxxxxxxxscia@hotmail.it

2 mag (1 giorno fa)

info
Modulo E-Mail da oliocannarozzi.com
***********************************Data:           02. May 2017, 18:25
Nome :          Txxxxxxx dxlx Sxxxxx
Email :         mailto:xxxxxxxxxxxxxxxx@xxxxxxxxxx
Citta’ :        oriolo romano (VT)
Tel. :          06- 98xxxxxxxxxx
Testo :         Buongiorno ho letto con interesse le vostre segnalazioni sulle mail truffa (Lisa Palmieri)
A noi è capitato 3 volte, una prima volta firmato Lisa Palmieri, una seconda a nome di un\’altra persona che al momento non ricordo, dopo una serie di botta e risposta come ha fatto la vostra azienda,
si sono eclissate. Questa mattina, stesso testo, ma stavolta a nome di Cosimo Bocchino che però nonostante ho detto che lo denunciavo alla polizia postale, non desiste dal mandarmi continue mail che domani pubblica tutto su internet. Questa volta il nome di Cosimo Bocchino che vive
in Inghilterra ha un volto su facebook, ma credo sia una identità rubata. Proverò a contattarlo. Se avete bisogno delle corrispondenze mail ve le invio volontieri. Comunque, la nostra azienda si chiama Terra del Sole e fa biscotti Bio.
Resto a vostra disposizioni per chiarimenti, se vogliamo muoverci insieme agli altri per una denuncia.
Grazie
Xxxxxxxxxx   (06 -98 xxxxxxxxx)

Pubblichiamo la corrispondenza tra il Biscottificio e i personaggi in questione:

texxxxxxxxxxxxxxxxxxxx <texxxxxxxxxxxxxxxxxcia@hotmail.it>

19:28 (3 ore fa)

Cannarozzi
 Buonasera Maria Antonietta,

se le può essere utile, le invio la corrispondenaza mail con queste persone.

Cordiali saluti

Txxxxx xxxxx Sxxxxxxx

Marina

Bene

Sent from my iPad

On 2 May 2017, at 12:07, texxxxxxxxxxxxxxxx <xxxxxxxxxxxx@xxxxxxxxxxxxxx> wrote:

Bene! Oggi vado a segnalare la cosa alla polizia postale, ho i vostri indirizzi e la sua mail!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Da: Cosimo Bocchino <cosimobocchino@gmail.com>
Inviato: martedì 2 maggio 2017 13.05
A: texxxxxxxxxxxxxxxx
Oggetto: Re: Capello lungo

Domani lo devo publicarlo

Sent from my iPad

On 2 May 2017, at 11:24, xxxxxxxxxxxx xxxx@xxxxxxxxx.com > wrote:

Buongiorno Sig. Bocchino,

che strano!!!!!!!!!!!!!!

è la stessa identica segnalazione di qualche mese fa, con lo stesso prodotto!!!!

in Inghilterra i nostri prodotti non ci sono mai arrivati!!!!!!!!

Prima di fare certe affermazioni ci penserei 2 volte.lei mi sta ricattando,e io se trovero’ un qualsiasi cosa in internet faro’una segnalazione alla polizia..ho tutte le prove!!

Guardi Qui!!!!!!!!!!!!!!!

Subject: Re: R: Re: R: Re: R: Re: R: Peli pubici
From: lisasandrapalmieri@icloud.com
Date: Mon, 30 May 2016 08:41:49 +0100
To: xxxxxxxxxxxxx@xxxxxxxxx.it

——– Messaggio originale ——–
Da: Lisa Palmieri <lisasandrapalmieri@icloud.com>
Data: 29/05/2016 19:45 (GMT+01:00)
A: texxxxxxxxxxxxx@hotmail.it
Oggetto: Peli pubiciSent from my iPad o inghiottita dei pubik capelli mangiando I vostri biscotti Di riso lo,DOVUTO BUTTARE prima Di metterlo sul giornale Internet e newsletter vorrei sapere SE restituite

Ok Allora A BALDI 183 OAKLEY ROAD LUTON LU49QD ENGLAND

Salve signora Palmieri,
mi scusi ma credo che sia molto sfortunata con tutti i prodotti italiani.
facendo una ricerca su internet ho notato che a trovato gia’ in precedenza con altre ditte questo tipo di problema.
Allego il file.
http://www.scattidigusto.it/2014/03/13/voiello-nuovi-formati/
https://www.gustiamo.com/pasta-latini-2/
http://specialisthair.blogspot.it/2009/12/fudge-skyscraper-hair-spray-review.html
posso continuare a inviarle link.
Sa che in Italia, come del resto a Londra esiste la POLIZIA POSTALE?
Cordiali saluti

MA CHE STRANO E’ SEMPRE LO STESSO INDIRIZZO ED ORA CI SIAMO SCOCCIATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Da: Cosimo Bocchino <cosimobocchino@gmail.com>
Inviato: martedì 2 maggio 2017 11.14
A: xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Oggetto: Re: Capello lungo

Adesso non mi ricordo esattamente accetto a vostro piacimento C BOCCHINO 183 OAKLEY ROAD LUTON LU49QD ENGLAND

Sent from my iPad

On 2 May 2017, at 08:16, terra del sole terra del sole <xxxxxxxxxxxxxxxx@xxxxxxxxxx.it> wrote:

Buongiorno,

la nostra attenzione nella lavorazione è massima con tutte le precauzioni,

ma trattandosi di prodotti lavorati con farine antiche biologiche macinate a pietra, non è da escludere che purtoppo si sia verificato questo inconveniente.

Dispiaciuti moltissimo, chiediamo scusa e se ci fa avere il suo indirizzo, provvederemo a sostituirle il biscotto in oggetto.

Ci faccia sapere quale ha acquistato.

Certi di una sua comprensione.

Attendiamo riscontro

Terra del Sole


Da: Cosimo Bocchino <cosimobocchino@gmail.com>
Inviato: sabato 29 aprile 2017 18.37
A: xxxxxxxxxxxxxxxx@xxxxxxxxxxx
Oggetto: Capello lungo 

Sent from my iPad. Sono davvero rammaricato a dovervi comunicare che nel mangiare i biscotti mi o trovato in bocca un capello lungo ovviamente era cotto dentro mi dispiace molto per voi quando esce fuori una cosa di questo tipo io personalmente vorrei sapere come è successo prima di publicarlo


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.


 

Il 6 Giugno 2017, un famoso Pastificio, ci comunicano una variazione di indirizzo e-mail di Pietro BALDI.

Dxxxxxxxx Sxxxxx <rxxxxxx.sxxxxx@xxxxxxx.it>

6 giu (1 giorno fa)
a info

Buongiorno ,

Solo per informarvi che sul tenore di precedenti richieste via mail  , il famigerato pietrobaldi ha cambiato indirizzo .

Cordiali saluti ,

Dxxxxxxxxx Sxxxxxxxxxx | Pasta xxxxxxx S.p.A.

    Responsabile Commerciale Italia

Email:  xxxxxxxxxx@xxxxxxxx.it

Di seguito indirizzo mail ricevuto :

Da: pietro baldi [mailto:pietrobaldi39@yahoo.com]

Inviato: martedì 6 giugno 2017 10:07

A: Info <xxxxxx@xxxxxxx.it>

Oggetto: Vermi

 


Inviateci tutte le minacce che ricevete da questi truffatori, noi vi terremo informati tramite il nostro blog.



Solidarietà

agosto 25th, 2016

Solidarietà a tutto il Centro Italia colpito dal Sisma.